Skip to content

Il ristorante più speciale di Milano è in galera

Sono lieto di segnalare un ristorante davvero unico nel suo genere, e non è un modo di dire: a Milano, presso la casa di Reclusione di Bollate, si trova un ristorante gourmet in cui lo chef è affiancato da camerieri, lavapiatti e aiuto cuoco che sono detenuti nel penitenziario di Bollate.

InGalera è il nome del locale che ha inaugurato lo scorso ottobre e che sta riscuotendo un grande successo, tanto che è consigliabile prenotare per essere certi di trovare posto a pranzo o a cena.

A mio parere questo ristorante è una bella storia di riscatto sociale, perché consente ai detenuti che hanno scontato almeno un terzo della pena di lavorare fuori dal carcere e fare un’esperienza importante in un locale che offre piatti sopraffini, come il risottino mantecato con Campari e pompelmo, il controfiletto scaloppato alla birra scura e la Crema al Grand Marnier con mousse al gianduia.

ristorante di Milano in galera

I due coordinatori del locale sono lo chef Ivan Manzo e il food manager Massimo Sestito, mentre l’idea del ristorante nasce da Silvia Polleri della cooperativa ABC.

InGalera è un luogo così speciale da aver attirato l’attenzione anche di un cronista del New York Times, Jim Yardley, che ha scritto l’articolo “Italian Cuisine Worth Going to Prison For”, un dettagliato report che descrive la clientela, lo stile del ristorante (nel quale si possono ammirare i poster di film a tema carcerario, come il mitico Fuga da Alcatraz) e l’alta qualità del menù.

Il ristorante più speciale di Milano

Fa piacere leggere che il ristorante InGalera è un esempio all’avanguardia nella sperimentazione di attività per il reinserimento dei detenuti, tenendo conto delle difficoltà del sistema carcerario italiano, che peraltro ha ricevuto un richiamo ufficiale dalla Corte europea dei diritti dell’uomo.

Grazie a questo locale non sarà un peccato andare a mangiare In Galera, piuttosto un’esperienza istruttiva per noi clienti, che potremo verificare l’importanza di concedere una seconda opportunità a chi ha commesso errori in passato.

Questo è il sito del ristorante: www.ingalera.it.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *