Categorie
Tecnologia

Shopping plus ti spiega come realizzare un sito web custom completamente autogestibile

Avere un sito web è assolutamente fondamentale ma oltre al costo di creazione devi anche tenere a mente una serie di spese annuali di gestione; se sei stufo di pagare un Webmaster, il tuo sito web è datato e stai cercando una soluzione devi sapere che Shopping Plus è una web agency pronta ad aiutarti nella realizzazione di siti web completamente autogestibili.

Perché scegliere un sito web autogestibile

Un sito web custom è un’ottima scelta se desideri abbattere i costi e hai un minimo di dimestichezza con i CMS. Alcune piattaforme CMS come WordPress o Joomla diventano un ottimo aiuto e supporto per piccole aziende o per chi desidera un blog senza spendere grosse cifre, imparando poi a gestirlo in modo autonomo in futuro. Non sono necessarie competenze tecniche incredibili o linguaggi di programmazione, molto avviene tramite plugin e una volta realizzato da personale competente l’utente può semplicemente autogestirlo. I siti web WordPress Custom sono una buona scelta per chi ha un budget limitato e cerca una soluzione per tenere sotto controllo i costi. Tra i vantaggi troviamo la rapidità di consegna, la possibilità di ottenere un sito web facile da navigare e minimal ed è quindi perfetto per chi cerca un sito vetrina. Ci sono anche alcuni svantaggi: il primo è la non possibilità di personalizzazione e quindi la difficoltà nel distinguersi.

Ci sono tre limiti principali che vengono evidenziati da questa scelta:

– Ci sono limiti nella creazione di altre pagine o di grafica. Infatti per quanto possa essere bravo il webmaster o chi si occupa del sito, i siti web custom hanno numerosi limiti preimpostati.

– I template sono spesso limitati e non tutti garantiscono la possibilità di aggiungere un e-shop. Per questo motivo potrebbe essere necessario rifare tutto da capo cambiando il tema.

– I siti web custom potrebbero non funzionare alla perfezione da mobile avendo dei limiti come responsive.

Sito Web Custom: sì o no? Ecco vantaggi e svantaggi

Shopping Plus è pronto a realizzare il tuo sito web custom se è quello che vuoi ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi? Scopriamoli insieme. Sicuramente serve un po’ più di budget ma un sito web custom ti dà modo di distinguerti; realizzato e cucito esattamente su di te e le tue esigenze ti dà modo di avere per le mani un sito web che ti conferisce autorevolezza e credibilità unendo il tutto a performance di livello e sicurezza necessaria soprattutto per chi si occupa di vendita online. Il sito web custom ha solo un difetto: necessita di manutenzione periodica da parte di chi lo ha sviluppato.

Confrontando un sito web Custom con uno template notiamo delle differenze: quello autogestibile ha sicuramente una spesa ridotta, è di facile installazione ed è gestibile in totale autonomia, di contro però non può essere ottimizzato ed è sicuramente molto standardizzato.

Chi è Shopping Plus

Shopping Plus è una web agency specializzata nel digitale che non si ferma e continua a formarsi per proporre servizi sempre più aggiornati secondo quanto richiesto dal mercato; con un team di esperti accompagna i propri clienti a 360 gradi offrendo non solo la realizzazione di siti web o e-commerce ma anche una parte grafica, strategica di digital marketing e social se necessario o richiesto. In forte crescita con quasi 300 siti web realizzati, oltre 3000 campagne pubblicitarie gestite e più di 1200 profili social in portfolio, Shopping Plus è senza dubbio un ottimo supporto per la tua attività. Tra i servizi in catalogo ci sono il posizionamento SEO e il SEO copywriting, web design e analytics, web marketing strategico, geo localizzazione, link building e molto altro ancora.

Categorie
Varie

Auto incidentate, quando non si possono riparare puoi optare per la vendita

Molte sono le cause per le quali, nella vita di ciascuno di noi si può essere vittima di un sinistro con l’auto.

Con questo termine, non vogliamo riferirci ai classici graffi alla carrozzeria o ad semplice specchietto rotto, bensì parliamo di incidenti di media o alta entità che danneggiano in modo irreparabile il veicolo: si parla, in questo caso di auto incidentate.

A questo punto le strade da intraprendere sono solo due: decidere di farle riparare per continuare ad utilizzarle oppure venderle nello stato in cui si trova dopo l’incidente.

Tuttavia, la scelta non è sempre facile e a volte non si sa davvero quale strada prendere.

La risposta, sta nel mezzo, ovvero, che dipende dai casi; cerchiamo di capire meglio insieme ciò di cui stiamo parlando.

Innanzitutto, rispondere alle due domande appena poste non è per nulla semplice perché si va a toccare due punti molto delicati per chiunque: il fattore economico (cioè la spesa che si deve sostenere per riparare l’auto incidentata) e la sicurezza del mezzo (che ovviamente dovrà essere preservata durante la fase della riparazione).

Prima di passare all’analisi delle singole opzioni, facciamo un’ultima precisazione: cosa si intende per auto incidentate?

Si definisce tale, quelle autovetture che hanno subito un sinistro che include danni che devono essere riparati in carrozzeria e segnalati immediatamente nel momento in cui si decide di venderla.

Per far ciò bisogna rivolgersi a noti portali di settore come https://www.autosinistrate24.it/ formato da un team altamente specializzato che si occuperà non solo del ritiro del mezzo ma anche della vendita dello stesso il tutto in tempi rapidi.

Non tutte le auto incidentate presentano le stesse caratteristiche

auto-incidentate

Come accennato poc’anzi, dobbiamo considerare come auto incidentate tutte quelle che hanno subito un sinistro di media o grande entità.

Dobbiamo quindi escludere i graffi nella carrozzeria, varie ammaccature, danni all’impianto di illuminazione e vetri rotti.

In poche parole, diciamo che rientrano in questa categoria quelle problematiche che non richiedono una segnalazione.

Incentriamo però la nostra attenzione su sinistri ben più accentuati.

In questo caso possiamo dire che se un incidente richiede un intervento particolare, ma il telaio non è danneggiato, allora si può optare per una riparazione più semplice e talvolta con il fai da te nel proprio garage.

Inoltre, se si tratta di danni a parti che si possono svitare, come ad esempio cofano, parafanghi, portellone posteriore, paraurti e portiera, sarà ancora più un gioco da ragazzi.

Ma attenzione, se ciò avviene, conviene conservare sempre i documenti di ciò che è stato sostituito o riparato, in quanto in una futura vendita della vettura sarà più semplice informare l’acquirente.

Infine, nel caso in cui l’auto incidentata avesse subito dei danni (più o meno gravi) al telaio, la situazione è completamente diversa.

In tal caso è necessario rivolgersi ad un carrozziere professionista in grado di valutare l’entità del danno e preservare la stabilità e i sistemi di sicurezza della macchina.

Riparazione o vendita dell’auto incidentata?

auto-incidentate

A questo punto sorge una domanda: faccio riparare l’automobile o la vendo?

Dinnanzi ad auto incidentate, specialmente se si ha torto (quindi senza diritto di risarcimento dall’assicurazione) cosa si può fare?

Ripararla, venderla o ancora optare per la rottamazione?

La risposta a tutti questi quesiti non c’è, o per lo meno non è univoca.

Tutto dipende da diversi fattori, tra cui: la disponibilità economica del proprietario, lo stato generale in cui versa l’auto, l’entità del danno e dal valore generale della vettura.

Tutti questi aspetti devono essere presi in considerazione e valutati con estrema attenzione per poi prendere una decisione.

Elemento importante: la sicurezza

Prima di procedere con la decisione bisogna analizzare anche un altro aspetto, che forse è ben più importante dell’aspetto economico.

Non che i soldi non siano importanti, ma la sicurezza deve essere messa davanti a tutto.

Se un professionista ci comunica che la macchina non è più sicura dopo il sinistro, allora si può valutare un’altra via: vendere la macchina così com’è dopo l’incidente.

È vero che non si ricaverà molto a livello monetario, però può essere una buona alternativa alla rottamazione.

Se tutte le opzioni precedentemente descritte non sono fattibili, allora l’unica soluzione è quella di farla demolire da uno sfasciacarrozze che dovrà rilasciare un certificato di avvenuta demolizione.

Categorie
Web marketing

Web agency Bergamo: quali fattori contano per un progetto di successo

Con la continua espansione del mondo web sono sorte anche le prime web agency.

Una web agency Bergamo è un termine nuovo, nato per identificare aziende con una conoscenza approfondita di tutto ciò che concerne il mondo del web: dal design, programmazione e promozione dei siti web alla progettazione e realizzazione di complesse applicazioni web.

Per questo motivo, aziende di esperti come www.xbaccosolution.net possono fare al caso di chiunque desideri realizzare un sito web per la propria attività, creare un’applicazione per smartphone o anche solo implementare l’immagine del proprio brand rinnovandola.

Una web agency Bergamo mette in campo tutte le conoscenze degli esperti del settore al fine di offrire il miglior servizio ai propri clienti, garantendo risultati di qualità, che, inevitabilmente, porteranno ad un grande miglioramento dei risultati anche a livello remunerativo.

Perché affidarsi ad una web agency

Il mondo digitale diventa sempre più vasto, giorno dopo giorno, preso atto di ciò, allora, sarà utile differenziarsi dalla massa e rivolgersi ad una web agency Bergamo per poter ottenere un progetto personalizzato ed il corretto supporto anche per tutto ciò che concerne le varie strategie di web marketing e del design.

Se non si è disposti ad investire in una web agency e, di conseguenza, nella propria attività, si dovrà considerare che, risparmiando optando per il fai da te, si otterranno risultati scadenti che intaccheranno l’immagine del proprio brand anche a livello di business.

Il fai da te è sconsigliato perché un progetto web richiede competenze in vari ambiti come, ad esempio, quello grafico per ciò che riguarda la realizzazione dei loghi del brand, delle grafiche, del mood del sito, e, inoltre, anche per ciò che concerne lo sviluppo del software, la creazione di un’applicazione ed altro ancora.

È importante non sottovalutare l’importanza di affidarsi a dei professionisti in comunicazione poiché potrebbero garantire un approccio molto più efficace al proprio brand e, più in generale, un miglior biglietto da visita.

Web agency Bergamo: i servizi

Avendo compreso perché è importante affidarsi ad una web agency, sarà utile fai chiarezza sui servizi che essa offre, questi sono basati su ciò che più farà al caso del cliente.

Tra questi si distinguono:

  • Digital Marketing e Social Media – si tratta di una forma di marketing che utilizza le reti social e le piattaforme di networking al fine di promuovere i prodotti ed i servizi di una determinata azienda, l’idea alla base di questo è il rendersi visibili ove un cliente medio passa più tempo: internet. Dunque, vengono elaborate e studiate strategie digitali, programmazioni e pubblicità ad hoc per il cliente, affinché questo possa essere il più visibile possibile;
  • Digital Design – è la progettazione grafica dei contenuti nell’ambiente del web, si tratta di siti, app, social media, combina abilità creative, tecniche informatiche per dare vita a grafiche, animazioni e progetti per il web. Vengono realizzati e progettati concept per facilitare la comunicazione e la diffusione tramite internet;
  • Software solutions – ovvero un sistema informatico e personalizzato volto ad ottimizzare le vendite e le giacenze in negozio od in magazzino.
  • System integration – è un progetto che permette di valorizzare gli investimenti tecnologici in applicazioni e piattaforme per poter espandere la propria attività nell’era del digitale.

Gli esperti della web agency Bergamo saranno in grado di soddisfare le necessità di ogni cliente con il massimo della professionalità e competenza.

Verranno realizzati e sviluppati dei progetti su misura rispettando le esigenze ed i desideri del clienti conciliando la qualità estetica dei progetti con le competenze tecniche dei professionisti.

Grazie alla loro esperienza e professionalità riuscire a realizzare siti web, e-commerce, SEO, applicazioni, video animazioni e gestire i social sarà molto più semplice.

Categorie
Turismo

Vacanze: ecco diverse ragioni per farle proprio in Italia

Le vacanze sono un’ottima soluzione per potersi rilassare, ma soprattutto anche per potersi godere le proprie ferie.

A quanto pare quest’anno, a causa del Coronavirus, sarà meglio svolgerle proprio nel proprio Paese, in Italia.

Questo potrà garantire una serie di vantaggi, anche perché passarle in questa nazione significa riuscire a vedere paesaggi meravigliosi, che spesso sono invidiati da numerosi altri Paesi, ma non solo.

L’Italia non possiede solo panorami mozzafiato, ma anche dei piccoli angoli ricci di cultura e storia, luoghi simbolici anche per la cucina, e piatti che senza dubbio ricordano tradizioni genuine e anche molto antiche.

Quello che è molto importante è ricordare quanto possa essere bella la penisola in questione e riscoprire delle zone o ambienti che magari si trovano anche vicini al punto in cui si vive, ma che magari non si è mai avuto modo di visitare.

Vacanze: perché visitare l’Italia

Le vacanze in Italia possono arricchire il turista non solo al livello culturale, ma soprattutto possono anche a livello estetico e soprattutto sul piano emozionale, mostrandogli meravigliosi panorami, che a volte sono persino invidiati dai Paesi esteri.

Quello che è molto importante è venire a conoscenza dei diversi motivi per cui può essere molto vantaggiosa una vacanza proprio nella penisola in questione.

Prima di tutto, si potranno vedere degli scenari naturali magnifici, che possono essere di ogni tipologia, come quelli presenti in montagna, ma anche quelli tipici della campagna o di mare. Oltre a questo, si potranno scoprire delle vecchie tradizioni molto particolari, che riguardano soprattutto l’ambito culinario.

Quest’ultimo infatti non è uguale per ogni regione italiana ed è proprio questo che garantisce un ennesimo vantaggio del visitare questa nazione.

Se si va in alcune regioni del Sud, come ad esempio la Sicilia, si potranno ad esempio assaggiare piatti completamente diversi da quelli della Campania, oppure della Lombardia, del Lazio, e così via.

Insomma, l’Italia è una nazione ricca di sfaccettature, ma non solo riguardanti paesaggi vari e anche cucina.

Una vacanza allinsegna del relax

Visitare la nostra penisola significa anche conoscere una cultura molto particolare e soprattutto poter assaporare delle tradizioni molto semplici, che però faranno riscoprire delle magnifiche sensazioni di benessere.

In particolari, visitare la nazione in questione può essere un grande vantaggio soprattutto per gli Italiani stessi, che non dovranno spostarsi molto per riuscire a raggiungere il luogo delle loro vacanze.

Molti a quanto pare desiderano magari recarsi in una regione vicina alla propria, ma possibilmente soggiornare in hotel che abbiano una piscina.

Secondo alcuni studi statistici, inoltre, c’è anche chi desidera acquistare una piscina privata per poter trasformare la propria casa in un luogo fantastico dove trascorrere le vacanze.

In questo caso, chi desidera tutto ciò, potrà visitare il sito www.piscinelaghetto.com, dove c’è un’ampia varietà di piscine a disposizione.

Per quanto riguarda i mezzi di trasporto invece, anche questi costituiscono un altro vantaggio riguardante il fatto di svolgere una vacanza in Italia, anche perché quest’ultima è ben collegata, soprattutto con le città più importanti.

È dotata infatti di una fitta rete di aeroporti, ma anche ferroviaria e questo potrà permettere di viaggiare in sicurezza. Insomma, l’Italia è un Paese tutto da scoprire.

Categorie
Varie

Tecniche di vendita telefoniche

vendita telefonicaIn cosa si distinguono le tecniche di vendita telefoniche da quelle relative alla vendita di persona? È importante stabilire quali sono le ricorrenze di una disciplina sicuramente poco strutturata e scientifica come le cosiddette “tecniche di vendita”, che però hanno ormai cento anni e sono dunque degne di affidabilità. Ricorrenze che possono essere estese ad attività di vendita supportata dalla tecnologia, come quella effettuata nei moderni call center, dove non si fa semplicemente vendita telefonica, ma si adottano una serie di metodologie strutturate e di raffinate tecnologie (dai data base per i clienti, alle postazioni automatizzate, agli script automatici che guidano il colloquio, alle analisi dei risultati sempre effettuate con metodi statistici automatizzati. Questi call center sono una realtà economica importante, sia nella versione inbound, quelli che ricevono le telefonate dai clienti bisognoso di assistenza (si pensi a quelli di Sky, o delle compagnie telefoniche per l’assistenza tecnica), sia in quella outbound, in cui cioè si chiama il cliente per una proposta commerciale, attività caratteristica di aziende come Accueil, che è leader in questo ambito.

Ebbene, quali sono dunque gli aspetti che ricorrono nelle due vendite? Faccia a faccia e telefonica? Certamente l’approccio rimane fase/chiave in tutte e due le attività. Riuscire a trovare l’attenzione del cliente e superare la sua iniziale riluttanza è cosa fondamentale. Nel caso della vendita telefonica è fondamentale studiare un sistema di approccio che risvegli subito l’attenzione dell’interlocutore, perché il rischio di un rapido abbandono è forte: tutte le carte le ha in mano chi risponde, non chi chiama. E poi, questo può essere anche un vantaggio però, c’è un solo strumento da usare: la voce, mentre quando si incontra qualcuno c’è il proprio aspetto fisico, l’atteggiamento del corpo, il sorriso che fanno da apripista per la prima impressione.

Una fase fondamentale nelle tecniche di vendita è sempre stata quella della comprensione della situazione del cliente e dei suoi bisogni; nella vendita telefonica è fondamentale anche questa parte, altrimenti si perde di vista il centro della vendita: la soddisfazione di un bisogno. È certo che in questa modalità la fase di intervista sarà concentrata su pochissimi elementi e dovrà portare subito a un passaggio alla presentazione dell’offerta.  Poi ci sono le fasi di dimostrazione e di conclusione della telefonata, e qui le cose sono caratterizzate da una capacità di efficacia e di sintesi particolari.

Categorie
Tecnologia

Preventivo gratuito per antifurto casa

Categorie
Varie

Che tipo di investimenti posso fare alle Canarie?

Le Isole Canarie, oltre ad essere una fantastica meta turistica per tutti gli amanti di mare, divertimento e natura, rappresentano un punto di riferimento per gli investimenti internazionali, essendosi dotate di una struttura capace di attrarre un gran numero di imprenditori e capitali dall’estero.

 

Legittimità

 

Le Isole Canarie non rientrano nella lista nera dei cosiddetti paradisi fiscali e fanno parte a tutti gli effetti della Comunità Europea soggiaciendo alle sue leggi ed ai suoi standard.

Questi elementi rappresentano una vera e propria tutela per gli investitori e risultano spesso decisivi nella scelta del Paese dove far fruttare i propri capitali.

Non a caso la crescita e lo sviluppo delle Isole Canarie nell’ultimo decennio è vertiginosa ed è frutto di politiche lungimiranti e volte a favorire il mercato del lavoro e l’ingresso di nuovi capitali.

 

Vantaggi fiscali

 

  • Trai più considerevoli vantaggi concessi dalla politica fiscale delle Isole Canarie vi sono:
  • tassazione fino al 4% per le nuove aziende che reinvestono nell’economia del territorio (creazione di un numero minimo di posti di lavoro, investimenti medi di circa centomila euro nei primi due anni di creazione della nuova attività).
  • Assenza dell’IVA, sostituita dall’ IGIC, una tassa ordinaria che grava solo per circa il 7%.
  • Tassazione al 13,5% per beni e servizi di lusso
  • Tassazione azzerata per beni e servizi legati alla sfera della salute, alla produzione di acqua, alla realizzazione di ricerche e sviluppo e, in presenza di determinati fattori, per l’acquisizione di beni d’investimento.
  • Programmi pubblici di finanziamento per coloro i quali si adoperano nella formazione dei lavoratori di tutti i campi.

 

Campi di investimento

 

La valutazione dei numerosi punti summenzionati porta alla logica conseguenza di stabilire come estremamente favorevoli gli investimenti nel settore immobiliare (sia turistico che abitativo, senza disdegnare investimenti prettamente legati all’acquisizione di immobili aziendali), nei servizi (ristorazione, ricettività alberghiera, web), in ambito linguistico (ricezione dei turisti, redazione di progetti legati allo sviluppo ed all’attrazione di investimenti comunitari, partenariati con realtà di paesi terzi), nell’import-export (settore aiutato anche dalla vasta ed articolata rete di porti ed aeroporti), nel campo della formazione professionale (soprattutto in settori all’avanguardia come la biotecnologia, la robotica, le energie rinnovabili, la telematica, la tecnologia alimentaria e marina, la gestione ambientale).

Inoltre, le due zone franche (Gran Canaria e Tenerife) all’interno delle quali non vengono imposte tasse indirette, aiutano l’investimento per tutto ciò che riguarda la produttività: lavorazione e trasformazione (di prodotti, semi lavorati e materie prime), trasporto, stoccaggio, immagazzinamento o distribuzione di merci.

Un altro settore che la fa da padrone è sicuramente l’industria del divertimento e tutto l’indotto di cui si caratterizza, si parla quindi di locali, discoteche, bar e luoghi di ritrovo.

Da non sottovalutare anche il settore delle manutenzioni vista l’ampia rete di macchinari che coinvolgono alberghi, esercizi commerciali e turistici.

 

In buona sostanza investire e vivere alle Canarie può essere una decisione davvero capace di cambiare la vostra vita e può rappresentare una via facile e sicura per investire e far incrementare il vostro patrimonio.

Categorie
Uncategorized

A cosa servono gli esercizi kegel per l’uomo

Gli esercizi di Kegel, detti anche “esercizi della contrazione”, derivano il loro nome da quello del loro inventore, Arnold Kegel.

Arnold Kegel, ginecologo statunitense degli anni Quaranta, ha inventato questi esercizi che consistono in contrazioni volontarie del pavimento pelvico.

Praticati anche dagli uomini, e non solo dalle donne, mirano a attenuare e risolvere problematiche correlate all’incontinenza, riducendo di gran lunga le perdite involontarie di urina, e apportano miglioramenti al terribile problema dell’eiaculazione precoce.

Intervengono sulla muscolatura pelvica, la rafforzano e la rieducano.

I muscoli pelvici sono muscoli volontari, ma generalmente non vengono allenati.

Un rilassamento eccessivo della muscolatura pelvica in un uomo può essere legato a problemi di obesità, stress eccessivo, traumi fisici o dipendere da problemi alla prostata o da altre patologie.

 

Esercizi Kegel per uomo: in cosa consistono?

 

Gli esercizi di Kegel per uomo prima di essere eseguiti necessitano dello svuotamento completo della vescica.

A questo punto bisogna individuare il muscolo pubococcigeo.

Per individuarlo bisogna provare lo stimolo di urinare e arrestare subito il flusso.

La contrazione avvertita corrisponde al muscolo pubococcigeo che si trova tra l’ano e il glande.

Durante la giornata, vanno eseguite tre serie da dieci ripetizioni di contrazioni per 5-10 secondi l’una, senza trattenere il respiro.

Gli esercizi Kegel uomo possono essere eseguiti ovunque perché sono molto facili da eseguire.

All’inizio può risultare difficile individuare facilmente e allenare solo questo muscolo, perché sono allenati anche quelli circostanti ma con l’allenamento costante si acquisisce pratica e diviene tutto più semplice.

Come per ogni tipo di esercizio o allenamento bisogna prima consultati con uno specialista, perché non è detto che non comportino controindicazioni.

Benefici apportati dagli esercizi Kegel per uomo nella sfera sessuale

 

Gli esercizi Kegel per uomo, in ambito sessuale, sono molto efficienti ed efficaci.

Grazie a questi esercizi migliora notevolmente la capacità di controllo sull’orgasmo.

Infatti, sono considerati un toccasana contro l’eiaculazione precoce.

L’uomo, proprio riuscendo a dominare la pulsione del muscolo pubococcigeo, riesce a gestire le spinte eiaculatorie, e a ritardare l’orgasmo.

Inotre, gli esercizi di Kegel costituiscono un valido rimedio contro la disfunzione erettile.

Eseguiti con costanza riescono a far durare più a lungo l’erezione.

L’orgasmo si raggiunge più facilmente e con un grado di piacere di intensità maggiore.

Allenandosi ogni giorno e per tre volte al giorno è possibile riscontrare risultati effettivi già nell’arco di poche settimane.

Ma i risultati non arrivano per tutti sin da subito, per cui bisogna non arrendersi e continuare a praticare con pazienza e costanza gli esercizi di Kegel.

Possono occorrere anche 3-4 mesi prima di vedere il raggiungimento di miglioramenti e un rafforzamento delle pareti pelviche.

Svolgendo con continuità questi esercizi è possibile ridare tono muscolare alle pareti pelviche e trovare sollievo difronte a problematiche come l’incontinenza e la disfunzione erettile che pongono in imbarazzo e fanno sentire a disagio.

Categorie
Cucina

Artigianalità e qualità delle cucine Stosa

Le cucine in vendita nello showroom Arredamenti Pignataro rappresentano l’eccellenza della produzione artigianale Made in Italy.

Sono sapientemente realizzate dall’azienda Stosa, che opera nel settore da decenni e utilizza solo le migliori tecniche di falegnameria.

Le cucine di Arredamenti Pignataro sono il frutto di un’attenta selezione di materie prime di qualità, dal legno ai materiali di ultima generazione in grado di garantire ad ogni cucina resistenza e durevolezza.

È così che nascono le cucine Stosa, destinate a durare nel tempo e sinonimo di una qualità tutta italiana.

 

Falegnami esperti

 

Ogni cucina firmata Stosa viene realizzata e assemblata da falegnami e artigiani esperiti, con anni di esperienza nel settore.

Uno staff competente segue ogni fase della lavorazione con cura e attenzione, per garantire cucine di qualità, resistenti all’usura del tempo e durature.

I progettisti e gli architetti della casa di produzione sono professionisti affermati, sempre aggiornati sulle ultime tendenze del settore.

Tutto il personale segue periodici corsi di aggiornamento professionale in modo da offrire solo il meglio a chi sceglie di acquistare una cucina Stosa.

 

Design e stili per ogni esigenza

 

Stosa realizza cucine classiche e moderne, in grado di rispondere ad una clientela diversificata, che pretende qualità e ama circondarsi di dettagli di pregio.

Cucine semplici dalle linee essenziali, ma anche modelli classici in legno scuro o tipologie più vintage per chi ama uno stile originale: l’offerta di Arredamenti Pignataro, punto vendita delle cucine Stosa, è ampia e diversificata, con tanti stili, colori e fantasie in grado di adattarsi a qualunque abitazione e rispondere a qualunque esigenza di design e spazio.

 

Le collezioni

 

La proposta delle cucine Stosa si rinnova periodicamente con tante proposte in gradi di venire incontro ai gusti di qualunque clientela.

Se la tradizione del Made in Italy è una caratteristica imprescindibile di queste cucine, lo è anche l’occhio di riguardo che si ha verso le nuove tendenze del settore.

Tradizione e innovazione, qualità e stile, legno pregiato e materiali innovativi sono la formula segreta del successo delle cucine firmate Stosa.

 

Soluzioni personalizzate

 

Uno staff di esperti è a disposizione dei clienti per fornire consulenze e assistenza.

Grazie a software di progettazione di ultima generazione è possibile progettare una cucina del tutto personalizzata, che si adatti perfettamente allo stile della casa e agli spazi a disposizione.

Sono disponibili anche tanti colori e fantasie per rendere la propria cucina unica ed inimitabile. Le cucine Stosa sono coperte da garanzia dopo l’acquisto.

 

Trasporto e montaggio

 

Con l’acquisto di una cucina Stosa nello showroom Arredamenti Pignataro si riceve il servizio di trasporto a casa e il montaggio della cucina.

Uno staff di falegnami esperti segue ogni fase dell’assemblaggio con la massima attenzione, per assicurare al cliente un lavoro di altissima qualità, senza incidenti che possano danneggiare la nuova cucina.

Anche dopo l’acquisto e il montaggio, è possibile rivolgersi al mobilificio per qualunque necessità o richiesta di assistenza.

Categorie
Tecnologia

Agevolazioni Eni Gas: tutto quello che bisogna sapere

Il Governo, sin dall’anno 2007 ha istituito uno speciale bonus per le famiglie bisognose e numerose. Ci riferiamo bonus gas 2018, ovvero alle agevolazioni Eni gas che le famiglie a basso reddito possono richiedere al proprio fornitore di energia.

 

Chi ha diritto alle agevolazioni Eni gas

Coloro che possono richiedere il bonus gas 2018 sono tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura gas, per la sola abitazione di residenza, appartenenti:

  • ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.107,5 euro;
  • ad un nucleo familiare con più di 3 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro.

Chi possiede tali requisiti, può richiedere non solo le agevolazioni Eni gas ma anche per la fornitura elettrica.

 

Bonus Gas 2018: come funziona

Le agevolazioni Eni gas sono state introdotte al fine di sostenere economicamente il reddito delle famiglie più disagiate, garantendo loro un risparmio sulla spesa annuale di gas. Chi possiede i requisiti sopra citati, al fine di vedersi applicato lo sconto annuale in bolletta, dovrà presentare la domanda bonus sociale, recandosi presso i CAF e compilando gli appositi moduli. Successivamente, sarà compito del CAF inviare tutta la documentazione al Comune affinché possa essere gestita dallo SGAte, Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Energetiche. In un secondo momento, il sistema SGAte invierà al cliente che ha fatto richiesta del bonus, una lettera scritta comunicando la data di inizio e l’importo spettante, la scadenza delle agevolazioni Eni gas e i termini per rinnovare il bonus.

 

Importo e durata del Bonus Gas

Il valore del bonus gas è determinato ogni anno dall’ARERA al fine di consentire un risparmio del 15% circa sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale. Il valore delle agevolazioni Eni gas è differenziato per:

  • tipologia di utilizzo del gas (solo cottura cibi e acqua calda; solo riscaldamento; oppure cottura cibi, acqua calda e riscaldamento insieme);
  • numero di persone residenti nella stessa abitazione;
  • zona climatica di residenza (in modo da tenere conto delle specifiche esigenze di riscaldamento delle diverse località).

Il bonus gas ha una durata di 12 mesi e può essere rinnovato con apposita richiesta presso il CAF.